Passa ai contenuti principali

RECENSIONE TUTTA COLPA DEL MARE ( E ANCHE UN PO' DI UN MOJITO) DI CHIARA PARENTI

Buon pomeriggio ragazze! La bella stagione è alle porte, e io, che vivo in un posto dove attualmente ci sono 24°, e ho il mare a ( due passi da casa) Ne ho approfittato per leggere sul serio questo libro, a bordo piscina, con tanto di mojito a portata di mano! :) E sì ragazze! Questo libro se la meritava una full immersion totale. E così, eccoci qui con : TUTTA COLPA DEL MARE E ANCHE UN PO' DI UN MOJITO 






IL MIO VOTO 


E' stato stupendo, stare qualche ora in compagnia di Maia e Marco. 
Ritrovarsi in quelle pagine di carta e ricordare le follie che l'amore ti ha portato a fare da adolescente. . . 

La trama del libro di Chiara, era già di per sé molto molto accattivante. Un matrimonio vicino, un' addio al nubilato con amiche. Il sole, il mare, una serata all'insegna del divertimento che ti riporta inesorabilmente a quell'amore che è rimasto in te e che mai dimenticherai. 

I ricordi che si alternano tra passato e presente, sono il punto forte di questo libro! Ricorderai anche tu, come Maia, quell'amore e quei baci che sapevano di sole, di mare e di notti stellate.  

Lo ricorderai, quel primo vero amore, quello che ti ha spezzato il cuore e che ti ha portato ad essere quella che sei.

Quella donna un pò cinica, un pò fredda, insicura, e timorosa fino al punto di arrivare a programmare la vita, per non rischiare di soffrire ancora. 

Sono passati molti anni, da quell'ultima vacanza in cui Maia ha rivisto Marco. E adesso che è adulta, la sua vita ha preso una strada che mai e poi mai, avrebbe pensato di riportarla da lui. Ed invece, quando la cognata decide di partire insieme a lei e ad altre amiche per l'addio al nubilato, Maia, si ritrova di nuovo lì, in quei posti dove ha lasciato il cuore e i suoi sogni da ragazzina.  
In una notte all'insegna del divertimento, tra un Mojito e l'altro, Maia e Marco si rivedono, e tutto ritorna lì a quella notte, dove i sorrisi erano spontanei, e non c'era malizia né paura. 

I risvolti che prenderà quella notte, cambierà definitivamente tutti i piani meticolosi che Maia, aveva fatto. Ribaltando ogni cosa e portandola a chiedersi se la strada che ha preso, è quella giusto oppure no! 



Un libro ironico e spumeggiante! Un libro, che vi risucchierà e vi strapperà più di una risata. Che vi farà amare e odiare i suoi personaggi in maniera smodata. 
E, arrivate all'ultimo sorso di quel mojito, tra un salto temporale e l'altro, vi sentirete pronte a sognare ancora. . . 
E che sia un vecchio, o uno nuovo amore, o solo una spiaggia bianca da percorrere a piedi nudi. . .  fatelo comunque, con un bel sorriso e date la colpa a quel  Mojito ;) <3 <3 <3 

Buona lettura ragazze, il link di TUTTA COLPA DEL MARE E ANCHE UN PO' DI UN MOJITO di Chiara Parenti! Edito di Rizzoli Lo trovate qui sotto. . .  







Grazie, Chiara Parenti! 💗💗💗💖


Commenti

Post popolari in questo blog

Recensione di Paper Princess by Erin Watt

PaperPrincess! “Reed Royal è il cattivo travestito da principe. Assaggiarne un morso sarebbe un grosso sbaglio”
Ciao Ragazze!!  Ebbene sì, ero scettica, prevenuta fino al midollo su questo ennesimo caso editoriale. Se ne sono dette di cotte e di crude a riguardo. Ma io, che non amo giudicare mai i libri dalla copertina, li leggo e per restare in tema “ ME NE SBATTO” del giudizio della gente. Scelgo di leggere quello che il mio istinto mi suggerisce. Spesso mi ritrovo tra le mani libri che sono seriamente pessimi, per via dei messaggi errati e poco adatti ad il pubblico a cui sono indirizzati. E mi fa molto piacere dirvi che questo non è il caso di Paper Princess. 
Al contrario dei soliti libri che ultimamente ci riportano inevitabilmente alle sfumature di colori vari per via dei loro contenuti poco adatti ai minori, Paper Princess è l'emblema che le belle storie destinate agli young adult ci sono ancora. Nato da un progetto di scrittura a due mani da parte di due autrici molto conosci…

TRE VOLTE TE - RECENSIONE

Buongiorno a tutti! Amici e amiche lettrici!
Rieccoci con una nuova recensione, e con un nuovo libro tra le mani.
Quello di oggi, è l'ultimo libro di Federico Moccia, l'ultimo libro che va a chiudere la storia lasciata in sospeso ben dieci anni fa, quella di Babi e Step ( TRE METRI SOPRA IL CIELO).
Ora, la decisione relativa al fatto di aver voluto leggere questo libro, è stata puramente dettata dalla curiosità di sapere, come andava a finire la storia. Personalmente, non amo, i libri strappalacrime, ne quelli troppo smielati e romantici, e, come ben sapete, quelli di Moccia, lo sono. 
Iniziamo con il dire, che, questo, è stato il libro più lungo della storia. Un libro di ben 715 pagine, che ho iniziato con curiosità e che ho terminato con molta, molta lentezza. 
I punti salienti di questo libro sono Tre, e il fatto che siano proprio Tre, non è un caso. 
In TRE VOLTE TE, si evincono tre fondamentali passaggi della vita di Step. 
Quando ho letto questa frase " STEP NON E' PIÙ…

Oggi in libreria! Tre volte te! ( Dopo TRE METRI SOPRA IL CIELO E HO VOGLIA DI TE), L'ULTIMO LIBRO DI FEDERICO MOCCIA

Buondì ragazze, come state? Vi state riprendendo ancora dalle feste?! 
Oggi riprendiamo il regolare svolgimento delle attività, segnalandovi l'uscita in libreria del terzo capitolo della storia di Babi e Step. Sì lo so cosa state pensando!!
Ancora Moccia?! Ma nemmeno morta! Molto spesso, ci è capitato di dover riprendere in mano, conclusioni di libri arrivate con anni e anni di ritardo, libri che letti in età adolescenziale ci hanno fatto battere il cuore e che adesso, sono solo un lontano ricordo. Step e Babi, sono stati il simbolo dell'amore per una generazione di adolescenti che, tra i banchi di scuola, hanno fatto spopolare il primo libro di Federico Moccia. Di una generazione che ha riempito Ponte Milvio di lucchetti. 
Per quanto possa sembrare strano, questo è stato il primo vero e proprio fenomeno letterario italiano. 
Un fenomeno a cui si sono susseguiti due film e che adesso, a distanza di dieci anni, giunge al termine. Step e Babi non sono più i due adolescenti che ricor…