Passa ai contenuti principali

Goodbye THE VAMPIRE DIARIES!


Per otto lunghe stagioni, ci hanno martoriato con episodi su episodi di cose viste e riviste. Con morti e resuscitazioni varie che non era più nemmeno credibile il colpo di scena. Otto stagioni di trinagolini amorisi inutili, perchè tanto si sapeva che Elena e Damon finivano insieme. Per non parlare di quel poveretto di Stefan che alla fine si è beccato Mrs Salvatore Episodio 1. Caroline per la durata di un episodio. Caroline che nel frattempo ha avuto due gemelle dai poteri ( non si sà quali), che  però vengono ceduti a Bonnie. Bonnie che non muore anche quando dovrebbe morire, Tayler che rimarca la sua utilissima presenza di scena, Alaric, che tutto sommato è migliorato ma che comunque una Gioia mai. Klaus che ovviamente non ci può non ricordare della sua bontà d'animo e poi, poi c'è Stefan. #MAIUNAGIOIA è diventato il suo motto dalla puntata 1x01! Ovviamente non si poteva che non continuare su questa scia. Ma, e dico ma, tutto questo è accaduto solo dopo. Perchè se torno indietro ad 8 anni fa, quando mi sono seduta alla sedia alle 3.00 di notte per vedere la prima puntata in diretta streaming con gli USA, ripenso ad Elena Gilbert, la ragazza triste che aveva perso i genitori. A Stefan Salvatore che arriva in città e tutto cambia. Al loro amore, al fratello cattivo Damon che torna per rompere le uova nel paniere e che poi si innamora di Elena. Che nel frattempo è uguale a Kathrine, l'amore eterno dei fratelli Salvatore. Ripenso alle serie che fino ad un certo punto ha mantenuto una linea con la storia tratta dai libri, a quelle puntate dove c'era ancora il colpo di scena, il patos, l'amore. E voglio ricordare questa serie così, tralasciando poi il resto perchè in fondo The Vampire Diaries ci ha regalato momenti belli, che difficilmente dimenticheremo. E questo finale, tutto sommato ne è la prova, una specie di promemoria. Un salto nel passato che però ti porta in avanti, dando un degno Felici e contenti a tutti. O forse no?! XD ( DA QUI IN POI E' SPOILER)! 




L'ultimo episodio dell'ultima puntata della serie si apre con Bonnie che pare morta, con Stefan che tenta di riportarla in vita un piccolo flesh back dell'episodio precedente. Poi i fratelli Salvatore sono in piedi vicino la bara vuota dove Elena riposava. Elena però non c'è, compare poco dopo, quando Stefan confessa che il cuore di Bonnie ha smesso di battere ma che poi è tornata in vita. C'è un'abbraccio, finto, poco credibile così come poi il siparietto della scoperta che non è Elena ma Kathrine. Insomma, solita solfa, solita macchietta. I giochetti non cambiano mai, e le abitudini sono dure a morire. E a proposito di morte, chi morirà questa volta? Perchè è impossibile che non ci sia qualcuno che muore per sempre. . . così per creare suspance. Come se ormai la cosa potesse generare uno shock. . . si prosegue, con Caroline che mette in salvo le sue bambine, Matt che da bravo poliziotto tenta di evacuare la città, perchè ricordiamocelo che ci vivono anche delle persone, mai comparse tra l'altro. Kathrine vuole aprire le porte dell'inferno bruciare la città, bruciare la preziosa Elena, insieme a Damon. Stefan non è compreso nel suo elenco. . . sappiamo tutti perchè. 
Quindi si va alla ricerca di Elena, del suo corpo dormiente nascosto da qualche parte da Kathrine, un posto che nessuno conosce, cioè. . . la scuola. La scuola dove Elena adesso cammina, ricordato i suoi momenti migliori, con le sue amiche, con Stefan. Damon sembra non esistere nella sua mente. Eppure eccolo lì. . . Stefan che compare per salvarla. Stefan che le dice che Damon è la persona giusta per lei, anche se a me, sembrava che stesse per dirle TI AMO ELENA. . . ed invece no, le dice che lui si è sacrificato. Si vede un'altro flesh back del best moment della puntata, ovvero la morte più attesa e anche quella che va a confermare la teoria del mai una gioia per Stefan. Eh si ragazze, preparate i fazzoletti. Stefan Salvatore morirà insieme a Kathrine, salvando il suo fratellino Damon.

RACCOGLIAMOCI TUTTI IN UN MINUTO DI SILENZIO PER STEFAN SALVOTRE.



A minuto finito. . . Elena si sveglia, Bonnie è con lei. Le dice che Caroline e Damon sono a dire Addio. . .  Lei li raggiunge. Rivede Damon e lo bacia con un'allegria tale da farvi mettervi a dormire. E io ho ripensato a quel bacio sotto la pioggia, quando ancora Nina e Ian stavano insieme sul serio. Qui emerge la freddezza tra i due ma vabbè. La vita va avanti, ed Elena è sempre Elena. Seduta accanto ad una statua affianco alla tomba di Stefan, scrive il suo diario. Racconta della sua vita felice con Damon. Di quella che ha vissuto fino al giorno in cui: Elena tornerà a casa. Quella casa che era andata in fiamme, trovando sul portico sua madre, suo padre, zia Jenna, il suo vero padre John. Un lieto fine per tutti, insomma. . . o forse no?! L'ultima scena che vedrete sarà quella in cui Stefan Salvatore è nella sua casa, beve un bicchiere di burbon e aspetta. Aspetta che qualcuno arrivi, va ad aprire la porta, e compare. . . Elena! ahuahau magarii! 



Compare Damon. . .  I FRATELLI SALVATORE si abbracciano e questo non saprei dire se è una fortuna per Stefan, visto l'indole del fratello maggiore nel rovinare la sua vita ;) xd Beccatevi questa! E tanti saluti. 

Ma che cavolo di finale è??  

Grazie The Vampire Diaries, ci hai regalato momenti di felcità. Momenti di suspance, di amore, di azione. Ma anche di noia e di apatia. Tutto sommato ci hai tenuto compagnia per 8 anni e noi siamo diventati fedelissimi fan di Nina Dobrev e di Paul Wensley e si a volte anche di Ian. Grazie per averci dato un finale di stagione con poco senso ma che tuttavia ci garba. Un pò ce lo aspettavamo, dopo una serie di episodi messi lì per proseguire una storia che ha perso ogni senso di logica, ci mancava questo finale no sense per completare il tutto. Grazie per averci rifatto vedere tutto il cast dei vecchi e nuovi personaggi, anche se mancava qualcuno, uno a caso. Tayler ad esempio, ma lui non conta perciò chi se ne frega! Grazie, comunque. 


<3 <3 <3 

Commenti

Post popolari in questo blog

Chiamami Anam di Igor Damilano e Cinzia Lacalamita! Le prossime letture di Febbraio! Scopritelo qui!

Oggi vi segnalo : CHIAMAMI ANAM un libro a 4 mani d Igor Damilano e Cinzia Lacalamita. 








Sinossi 

Un Anam Cara o Amico dell’Anima è colui che – riconosciuta la propria luce interiore – si apre alla vita e, nell’azzerare ogni difesa, può stabilire un legame indissolubile, di assoluta confidenza con un altro individuo. Tra Anam Cara vi è un reciproco travaso di bellezza, grazie al quale viene meno il concetto di tempo che deteriora le cose. L’Amore resta integro, eterno, oltre lo spazio e la morte, in un luogo sacro che nella tradizione celtica si chiama Casa: e in quello spazio, un uomo e una donna privati del nome, avevano creato una fragranza nuova, unica, irriproducibile se non da essi stessi, insieme.  Ti troverò.

Lo trovate qui 
Formato Kindle 
Copertina Flessibile 


Intrecci, una coppia, la vita, la lettura che viaggia in aderenza sfiorando le pagine, il libro che finisce e ricominci ed è ancora vita, la tua, la loro, la nostra...

Vi è piaciuto questo post? Avete letto il libro? Cosa ne pe…

MINA E IL GUARDALACRIME SEGNALAZIONE DEL LIBRO DI VANESSA NAVICELLI ( FIABE EDUCATIVE PER GRANDI E PICCINI) !!

Buongiorno Ragazze!! Oggi è Lunedì e quindi quale modo migliore per aprire la settimana con una nuova fantastica Segnalazione!! Quando accettiamo di segnalare i libri, facciamo sempre un'acurata selezione. E, quando ci troviamo davanti libri e progetti dedicati ai più piccoli non possiamo non condividerli con voi. Lettrici, mamme e non. Quindi, oggi per voi Vanessa  Navicelli, e il suo progetto dedicato ai più piccoli. Vanessa , ha scritto il libro MINA E IL GUARDALACRIME. Una fiaba educativa, per grandi e piccini. Senza ulteriori indugi, vi lascio alla scoperta del suo libro e soprattutto al suo progetto. 

MINA E IL GUARDALACRIME di Vanessa Navicelli








TRAMA 

Avete mai pensato al valore di una lacrima? Forse è ora di cominciare…

Mina è una piccola lacrima in fuga, perché stanca di portare solo dolore a tutti quelli che incontra.
In cerca di una pozzanghera in cui buttarsi, inizia una storia di viaggio e di scoperta, durante la quale farà incontri strabilianti e bizzarri!
Intanto, il saggi…

Recensione di Paper Princess by Erin Watt

PaperPrincess! “Reed Royal è il cattivo travestito da principe. Assaggiarne un morso sarebbe un grosso sbaglio”
Ciao Ragazze!!  Ebbene sì, ero scettica, prevenuta fino al midollo su questo ennesimo caso editoriale. Se ne sono dette di cotte e di crude a riguardo. Ma io, che non amo giudicare mai i libri dalla copertina, li leggo e per restare in tema “ ME NE SBATTO” del giudizio della gente. Scelgo di leggere quello che il mio istinto mi suggerisce. Spesso mi ritrovo tra le mani libri che sono seriamente pessimi, per via dei messaggi errati e poco adatti ad il pubblico a cui sono indirizzati. E mi fa molto piacere dirvi che questo non è il caso di Paper Princess. 
Al contrario dei soliti libri che ultimamente ci riportano inevitabilmente alle sfumature di colori vari per via dei loro contenuti poco adatti ai minori, Paper Princess è l'emblema che le belle storie destinate agli young adult ci sono ancora. Nato da un progetto di scrittura a due mani da parte di due autrici molto conosci…