Passa ai contenuti principali

LA REGINA DELLA ROSA BIANCA


LA REGINA DELLA ROSA BIANCA 


Genere: Romanzi Rosa
Editore: Sperling & kupfer
Autore: Philippa Gregory


Formato Kindle

Copertina Flessibile




TRAMA

1464: Elisabetta Woodville è l'affascinante figlia di un nobile inglese, sostenitore del reale casato dei Lancaster. Ancora giovane, ha perso il marito che combatteva a fianco del re Enrico VI e ora, dopo l'ascesa al trono degli York, si ritrova spogliata dei suoi possedimenti e sola con due figli maschi in tenera età. Decisa a rivendicare il proprio patrimonio per poter condurre una vita onesta e indipendente, incontra il nuovo sovrano e gli espone a testa alta la propria causa. La sua bellezza sfolgorante e il suo atteggiamento indomito conquistano all'istante il ventiduenne Edoardo IV che, incapace di resisterle, la sposa in gran segreto. E da questo momento la vita di questa donna coraggiosa imbocca un vorticoso destino, mentre i suoi due figli, rinchiusi nella famigerata torre di Londra e poi misteriosamente scomparsi nel nulla, diventano il fulcro di un enigma che per secoli ha sconcertato generazioni di studiosi.




IL MIO VOTO 



Ultimamente abbiamo avuto il piacere di leggere altri due libri scritti da Philippa Gregory,lo stile e rimasto lo stesso,ma prima di parlare degli ultimi,bisogna parlare dei primi! 
Tornando indietro al 2013,quando vennero pubblicati i romanzi della saga delle ROSE!Precisamente per intreccio storico abbiamo LA REGINA DELLA ROSA BIANCA,LA REGINA DELLA ROSA ROSSA,ed in fine UNA PRINCIPESSA PER DUE RE. Il richiamo allo ROSA non è casuale,perchè nei libri di Philippa si narra la guerra tra le due ROSE. Gli avvenimenti storici realmente successi,gli intrighi politici,gli amori clandestini,tutto romanzato e confezionato alla perfezione,sembra quasi  di leggere un autobiografia di ELISABETTA DI YORK! La prima Elisabetta della storia sul trono di INGHILTERRA.
Siamo nel 1464, L'Inghilterra è in guerra,o meglio è divisa in due,dall'interno,i due cucini,gli york e i Lancaster,vogliono il trono,ma solo uno riuscirà a conquistarlo,ci può essere un solo Re,e al momento il destino sorride ad Edoardo IV , di York! La rosa Bianca risplende su ogni stendardo,e stemma dell'inghilterra,i colori sono vivaci,sembra che il Re folle sia solo un ricordo lontano,
sembra...perchè quello è un ruolo scomodo,dove bisogna sempre guardarsi le spalle,e non c'è mai un attimo di tregua.Elisabetta Vodville,è ormai una vedova a lutto,suo marito è morto per seguire Enrico,quello che tutti consideravamo il legittimo Re,e adesso che sul trono c'è uno york si trova in una posizione scomoda,con due figli a cui pensare. Ma i Voodville hanno molte carte ancora da giocare,una in particolare riguarda proprio lei.Con la sua bellezza riesce a conquistare il giovane Re Edoardo,i due si innamorano perdutamente e si sposano  in gran segreto! A fatto già compiuto Elisabetta sale sul trono di Inghilterra come Regina consorte. Aprendo così le porte a corte per la sua famiglia. I Voodville sono ovunque,ricevono elogi,e incarichi di grande importanza,sono gli unici reali sostenitori di Edoardo. Adesso che sembra che anche suo zio Lord Warwick,più interessato al potere che al reale benessere di Edoardo trama per spodestare i due dal trono. E non è il solo. Dall'altro lato del mare,in esilio momentaneo Margaret d'Anjou, vuole riconquistare il trono per suo figlio,e poi c'è l'altra Margaret, Margaret Boufort,sostenitrice dei Lancaster,che lotta in gran segreto per suo figlio,Enrico Tudor. Mandato via insieme al fidato Jasper.
Come avrete notato,abbiamo tutte donne come protagoniste dirette ed indirette,loro sono i pilastri di ogni racconto,di ogni intreccio,del resto si sà gli uomini vanno in guerra e le donne restano a lavorare la maglia,in questo caso hanno lavorato parecchio,e adesso che abbiamo appena iniziato dobbiamo arrivare alla fine del gomitolo no? xd 

LA REGINA DELLA ROSA ROSSA 

Commenti

Post popolari in questo blog

Recensione di Paper Princess by Erin Watt

PaperPrincess! “Reed Royal è il cattivo travestito da principe. Assaggiarne un morso sarebbe un grosso sbaglio”
Ciao Ragazze!!  Ebbene sì, ero scettica, prevenuta fino al midollo su questo ennesimo caso editoriale. Se ne sono dette di cotte e di crude a riguardo. Ma io, che non amo giudicare mai i libri dalla copertina, li leggo e per restare in tema “ ME NE SBATTO” del giudizio della gente. Scelgo di leggere quello che il mio istinto mi suggerisce. Spesso mi ritrovo tra le mani libri che sono seriamente pessimi, per via dei messaggi errati e poco adatti ad il pubblico a cui sono indirizzati. E mi fa molto piacere dirvi che questo non è il caso di Paper Princess. 
Al contrario dei soliti libri che ultimamente ci riportano inevitabilmente alle sfumature di colori vari per via dei loro contenuti poco adatti ai minori, Paper Princess è l'emblema che le belle storie destinate agli young adult ci sono ancora. Nato da un progetto di scrittura a due mani da parte di due autrici molto conosci…

TRE VOLTE TE - RECENSIONE

Buongiorno a tutti! Amici e amiche lettrici!
Rieccoci con una nuova recensione, e con un nuovo libro tra le mani.
Quello di oggi, è l'ultimo libro di Federico Moccia, l'ultimo libro che va a chiudere la storia lasciata in sospeso ben dieci anni fa, quella di Babi e Step ( TRE METRI SOPRA IL CIELO).
Ora, la decisione relativa al fatto di aver voluto leggere questo libro, è stata puramente dettata dalla curiosità di sapere, come andava a finire la storia. Personalmente, non amo, i libri strappalacrime, ne quelli troppo smielati e romantici, e, come ben sapete, quelli di Moccia, lo sono. 
Iniziamo con il dire, che, questo, è stato il libro più lungo della storia. Un libro di ben 715 pagine, che ho iniziato con curiosità e che ho terminato con molta, molta lentezza. 
I punti salienti di questo libro sono Tre, e il fatto che siano proprio Tre, non è un caso. 
In TRE VOLTE TE, si evincono tre fondamentali passaggi della vita di Step. 
Quando ho letto questa frase " STEP NON E' PIÙ…

Oggi in libreria! Tre volte te! ( Dopo TRE METRI SOPRA IL CIELO E HO VOGLIA DI TE), L'ULTIMO LIBRO DI FEDERICO MOCCIA

Buondì ragazze, come state? Vi state riprendendo ancora dalle feste?! 
Oggi riprendiamo il regolare svolgimento delle attività, segnalandovi l'uscita in libreria del terzo capitolo della storia di Babi e Step. Sì lo so cosa state pensando!!
Ancora Moccia?! Ma nemmeno morta! Molto spesso, ci è capitato di dover riprendere in mano, conclusioni di libri arrivate con anni e anni di ritardo, libri che letti in età adolescenziale ci hanno fatto battere il cuore e che adesso, sono solo un lontano ricordo. Step e Babi, sono stati il simbolo dell'amore per una generazione di adolescenti che, tra i banchi di scuola, hanno fatto spopolare il primo libro di Federico Moccia. Di una generazione che ha riempito Ponte Milvio di lucchetti. 
Per quanto possa sembrare strano, questo è stato il primo vero e proprio fenomeno letterario italiano. 
Un fenomeno a cui si sono susseguiti due film e che adesso, a distanza di dieci anni, giunge al termine. Step e Babi non sono più i due adolescenti che ricor…