BORN TO RUN DI BRUCE SPRINGSTEEN IN CONTEMPORANEA MONDIALE IL 27 SETTEMBRE!

L’autobiografia di Bruce Springsteen

 in contemporanea mondiale 

il 27 settembre!




Il libro sarà disponibile sia in hardcover che in ebook. Simon & Schuster, oltre che pubblicarlo direttamente negli Stati Uniti, in Gran Bretagna, Canada, Australia e India, ha venduto i diritti in nove paesi, tra cui l’Italia, dove la vendita è stata gestita da Berla & Griffini Rights Agency di Milano.











«Scrivere di se stessi è una cosa curiosa», dice Springsteen nel suo libro. «Ma in un progetto come questo lo scrittore fa una sola promessa, quella di svelare al lettore la propria mente. È quello che ho cercato di fare in queste pagine».

Il libro, che in Italia sarà pubblicato da Mondadori, sarà disponibile dal 27 settembre, accompagnato dalla raccolta Chapter and Verse, che includerà cinque brani inediti del rocker del New Jersey. Per annunciare il lancio ufficiale in contemporanea mondiale, Springsteen ha condiviso sul suo sito la prefazione al libro, che pubblichiamo qui in versione italiana (traduzione di Michele Piumini). 

Nel 2009 Bruce Springsteen e la E Street Band si esibirono al Super Bowl: l'esperienza fu talmente entusiasmante che Bruce decise di metterla su carta. Nasce così questa straordinaria autobiografia, a cui Bruce ha dedicato gli ultimi sette anni e dove ritroviamo tutta la sincerità, l'ironia e l'originalità a cui ci ha abituato con le sue canzoni.
Ci racconta la sua infanzia a Freehold, nel New Jersey, un luogo pieno di poesia ma anche di potenziali rischi, destinato ad alimentare la sua immaginazione, fino al momento che Bruce chiama «Big Bang»: il debutto di Elvis Presley all'«Ed Sullivan Show». Descrive il suo desiderio incontenibile di diventare un musicista, gli esordi come re delle bar band ad Asbury Park e la nascita della E Street Band. Con candore disarmante, per la prima volta Bruce illustra i tormenti interiori che hanno ispirato i suoi capolavori, a cominciare proprio da Born to Run, un brano che qui si rivela più complesso di quanto immaginassimo. 
È una lettura illuminante per chiunque ami Bruce Springsteen, ma è molto più del memoir di una rockstar leggendaria: è un libro per spiriti pratici e inguaribili sognatori, per genitori e figli, per innamorati e cuori solitari, per artisti, fricchettoni e chiunque voglia essere battezzato nel sacro fiume del rock. 
È raro che un artista racconti la propria storia in maniera così intensa e dettagliata. Come in tante delle sue canzoni (Thunder Road, Badlands, Darkness on the Edge of Town, The River, Born in the USA, The Rising e The Ghost of Tom Joad, per citarne solo alcune), nell'autobiografia di Bruce Springsteen troviamo l'ispirazione di un autore unico e la saggezza di un uomo che ha riflettuto a fondo sulle proprie esperienze.

Commenti