IL PICCOLO PRINCIPE

Il Piccolo Principe



Autore: Antoine De Saint - Exuplery
Casa Editrice: Bompiani
Genere:Letteratura Straniera


TRAMA
"Sei anni fa ebbi un incidente col mio aeroplano nel deserto del Sahara. Qualche cosa si era rotta nel motore, e siccome non avevo con me né un meccanico, né dei passeggeri, mi accinsi da solo a cercare di riparare il guasto. Era una questione di vita o di morte, perché avevo acqua da bere soltanto per una settimana... Potete immaginare il mio stupore di essere svegliato all'alba da una strana vocetta: "Mi disegni, per favore, una pecora?"... E fu così che feci la conoscenza del piccolo principe." A settant'anni dalla pubblicazione negli Stati Uniti del libro, "Il Piccolo Principe" è divenuto un long seller internazionale, un testo che ha fatto innamorare milioni di lettori nel mondo. Età di lettura: da 8 anni.

IL MIO VOTO


Il piccolo principe è sicuramente uno dei libri più letti al mondo,insegnamento di vita per grandi e piccini. Rappresenta la spontaneità dei sentimenti. Bisogna avere una grande immaginazione,bisogna pensare come dei bambini per comprendere a pieno l'insegnamento del libro,e non a caso l'autore comincia con un disegno,e ci pone una domanda,ciò che vede un bambino non è mai ciò che vede un'adulto. Gli adulti preferiscono i numeri e le cose immediate e dimenticano di guardare in profondità, oltre la superficie, di lasciarsi andare e d’inventare. Perdono la propria curiosità, diventando passivi. E' questo il primo insegnamento del libro,forse il più decisivo,quello che ci accompagnerà nei viaggi successivi,dove pianeta per pianeta troveremo sicuramente qualcosa che rispecchia noi stessi.Dobbiami ricordarci di dedicare del tempo a noi stessi,di non prenderci mai troppo sul serio,di osare,e di non dubitare mai del nostro cuore.Il  Piccolo Principe ha molti altri consigli da darvi. Ma per fare questo forse dovrete parlarne direttamente con lui, sul suo pianeta. Non potete confonderlo con nessun altro: sarà intento a guardare il tramonto accanto al suo fiore.

"È il tempo che hai perduto per la tua rosa che ha fatto la tua rosa così importante".

BUONA LETTURA!

Commenti